Aperto il libro nero di Sesto: i partigiani “grattano” sugli affitti

Alberto Giannoni Il neo sindaco azzurro denuncia le anomalie di 70 anni di giunte di sinistra: “Locali subaffittati dai partigiani” Una «affittopoli» a Sesto San Giovanni. Un bilancio disastroso, aggravato dalle ombre di pesanti anomalie. Ombre rosse, si direbbe, come il colore delle giunte che hanno amministrato la seconda città del Milanese dal dopoguerra a un mese fa.

Aperto il libro nero di Sesto: i partigiani “grattano” sugli affittiultima modifica: 2017-08-05T16:36:00+02:00da deproposte
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento